Una settimana al Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise

27 08 2007

parco-nazionale-dabbruzzo-058.jpg

Di Zimonen

Sono tornato da pochissimo a Roma, e già mi sembra che non sia mai partito. Il caldo è ancora torrido in città e io ne stò risentendo ancora di più visto che vengo dal “fresco” della montagna. Il virgolettato è per il fatto che in realtà troppo fresco non è stato. Anche se sicuramente molto meno umido rispetto alla capitale.

Sono stato in Abruzzo, al Parco Nazionale, e più precisamente presso un campeggio molto “free”: il camping dell’orso (info). Gerardo, il proprietario, ha saputo catturare la mia simpatia e quella della mia compagna, essendo un tipo molto alla mano. Non è facile trovare campeggi che permettono di portare le auto a fianco alla propria tenda, disporre di angoli barbecue ogni dieci metri e soprattutto che non ci chiedono subito i documenti come se fossimo dei latitanti.

parco-nazionale-dabbruzzo-004.jpg

Al Parco ho trovato molto calore e disponibilità da parte della gente del posto, che si vede essere abituata al turismo, anche quello invernale. Pescasseroli, città natale del grande intellettuale Benedetto Croce, è la capitale del Parco ed è sicuramente la più carina e ben fatta. Fiorellini sui balconi stile Dolomiti ed una piazza piena di gente di tutte le età e scorribande di bambini  in bicicletta. A Pescasseroli ci sono anche tutte le fonti di informazione possibile per chi arriva al Parco e non sa cosa fare e dove alloggiare.

OpiBarrea completano la lista delle località da visitare. La prima è uno stupendo esempio di paesino arroccato su un dirupo, molto carina e con una discreta ricettività. Mentre la seconda offre una stupenda passeggiata panoramica sul lago di Barrea oltre allo struscio lungo il corso principale. Anche se molte guide del Parco consigliano di alloggiare ad Opi, vista la sua centralità, io consiglio invece di puntare su Pescasseroli che è più viva, soprattutto di notte, e soprattutto offre una maggiore e differenziata ricettività: alberghi, B&B, bungalow e camping.

I sentieri da visitare sono tantissimi, dalla Val Fondillo alla Camosciara, dalla Val di Rose a Terraegna, e tanti altri. Ecursioni naturalistiche che vanno da livelli facili a livelli più duri ed impegnativi, che si possono intrapredere a piedi, ma anche in mountain bike o a cavallo. Il tutto all’insegna dei possibili avvistamenti di animali selvatici che vivono il Parco come il lupo, il cervo, la lince, il gatto selvatico, e soprattutto il re del Parco, l’orso bruno marsicano. Alcuni enti garantiscono la possibilità di poter avvistare gli esemplari praticando escursioni guidate come “aspettando l’orso” e “aspettando il lupo” del gruppo ecotur di Pescasseroli.

Dopo aver esplicato le doti e le virtù di questa parte de mondo ora vorrei fare qualche appunto di cosa non và. Credo che il problema più grande del Parco sia la sua eccessiva vocazione al turismo, che negli ultimi anni ha moltiplicato le affluenze e soprattutto le aspettative di persone che intraprendono escursioni spesso molto impegnative, all’insegna dell’avvistamento dell’orso, ma che troppo spesso tornano a bocca asciutta. Questo avviene per un fatto semplice: gli animali conoscono i sentieri e li evitano per non incappare negli escursionisti.

E così ache se le pro(e)messe fanno ben sperare a chi paga un’escursione guidata 50 euro (anche se compresa di cena a base di prodotti tipici al rifugio), la maggior parte delle persone devono accontentarsi solo delle tracce degli astuti abitanti del bosco che non ne vogliono proprio sapere di farsi ammirare. E’ vero qualche cervo o camoscio si vedono. Io personalmente mi sono imbattuto anche in uno scoiattolo, ma per vedere i big si deve ricorrere alle aree recintate. L’orso è possibile vederlo pagando da 3 a 6 euro allo zoo vicino a Pescasseroli, mentre per vedere il lupo si può fare una puntata al recinto comunale di Civitella Alfedena, altro borgo medievale carinissimo, gratuitamente.

Tutto sommato però una settimana in mezzo al bosco è sempre un toccasana per i fisico, per le sensazioni, per la natura e la sua suggestività. Non serve vedere gli animali per apprezzare un posto bello per quello che è, e forse, se vogliamo veramente bene a questi esseri, è anche meglio così.

Annunci

Azioni

Information

3 responses

6 09 2007
Pietro Santucci

Ok Zimonen.
In parte è vero ciò che dici, ma le scelte nel Parco Naz. d’Abruzzo sono tante, bisogna cercarsi le migliori opportunità e, con un pò di informazione in più trovi esperienze sicuramente interessanti. Con questo non voglio dire che l’agenzia “Ecotur” di Pescasseroli non le offre, anzi sono dei seri professionisti. Purtroppo il periodo scelto da te per ammirare la fauna è sbagliato. Il mese di agosto non è certo il mese migliore. Per avere buoni risultati devi scegliere periodi adatti. Comunque anche io sono una guida e siccome non mi sembra corretto farmi pubblicità su un blog, tral’altro interessante come questo, ti invio la mia e-mail in modo da poterti proporre trekking un pò particolari. Se vuoi scrivimi a escursioni@labetullaonline.com. Ciao e a presto.

6 09 2007
3nom1s

Caro Pietro Santucci, accolgo molto volentieri il tuo invito e appena avrò la necessità di tornare in Abbruzzo sicuramente ti contatterò per provare cosa puoi offrirmi. Per quel che riguarda il Parco, forse hai ragione, il periodo di Agosto non è troppo indicato per fare quello che avrei voluto, troppa gente, troppo caos anche lungo i sentieri. Ancora una volta trovo la conferma che il futuro del turismo italiano è l’antistagionalità.
Ti saluto e ti invito a dare un’occhiata alle foto che ho appena inserito nel nuovo post, ce ne sono alcune che provengono proprio dal Parco.

9 03 2013
pub machines

I was curious if you ever thought of changing the structure of your site?
Its very well written; I love what youve got to say.
But maybe you could a little more in the way of content so people could connect with it better.
Youve got an awful lot of text for only having 1 or
two images. Maybe you could space it out better?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: