Afghanistan, finalmente liberi i missionari sudcoreani

30 08 2007

Buone notizie dalla provincia di Ghazni, in Afghanistan, dove erano tenuti prigionieri 7 dei 19 missionari sudcoreani fatti ostaggio dai miliziani talebani, il 19 Luglio scorso. Pensare che le cose non promettevano affatto bene nelle prime ore del sequestro, tanto che due ostaggi furono uccisi quasi subito. Poi il Governo di Seul si è messo al lavoro e, dopo essere riuscito a dare la libertà a 10 di loro, oggi si può festeggiare l’arrivo della liberazione dei restanti 7.

E’ un bel colpo per il Governo di Seul, che aumenta la sua immagine, proprio in concomitanza con i vertici di pace che si stanno tenendo in questi giorni con la Corea del Nord, a Pyongyang. Nonostante tutto il portavoce del Governo sudcoreano, Chon Ho-Seon, ha annunciato anche il ritiro delle truppe dall’Afghanistan entro la fine dell’anno e la cessazione delle attività missionarie nel paese.

Sembra la stessa vicenda che vide coinvolta l’organizzazione umanitaria Emergency di Gino Strada, all’indomani della liberazione di Daniele Mastrogiacomo, il reporter di Repubblica sequestrato sempre in Afghanistan e liberato lo scorso 19 Marzo anche grazie alla mediazione di Emergency.

Ancora una volta, la violenza, la barbarie e la frustrazione riescono a mettere da parte il fascino per un paese oramai martoriato dalla guerra, dove ormai è diventata una costante la lotta per la spartizione del potere tra più di due opposti schieraenti. Oltre ai Taliban che vorrebbero tutto il potere nelle loro mani per poter fare dell’illegalità e dell’estremeismo il loro “programma di governo”, c’è lo Stato che vorrebbe garantire il rispetto della legge e della sicurezza ma altro non fa che essere succube dei terroristi, e infine ci sono le Nazioni Unite, capeggiate dai potenti eserciti di U.S.A. e G.B. seguiti da tutta la schiera di alleati tra cui anche l’Italia, che cercano in tutte le maniere di imporre la democrazia attraverso un processo che tutto sembra tranne che democratico.

Preso da questa spada Damocle l’Afghanistan è da tempo un luogo precluso alle visite di piacere, e questo non fa altro che alimentare la sofferenza di tutti quelli come me che fremono dal desiderio di calpestare quella magnifica sabbia color cinereo e di poter intraprendere tour che attraversino il paese in Jeep o in moto, stile Overland.

Minareto a forma di stella a Ghazni

Ci sarebbe pure la possibilità di andare in Afghanistan, ma non è sicuro per niente. La millenaria Lashkargah, a due ore di Jeep da Kandahardove era stato fatto prigioniero Mastrogiacomo, è la più pericolosa delle zone nelle mani dei Taliban, fondata dai turchi, è la culla dell’Islam afgano ma anche la stessa Ghazni, famosa per i suoi minareti a pianta stellare che costituiscono i resti della moschea di Bahramshah, non è più sicura. Purtroppo oltre ai sequestri ci vorrà molto anche per riuscire a togliere le migliaia di mine anti-uomo che, in molte zone, non solo i Taliban, ma anche le truppe sovietiche prima del loro ritiro nel 1989, avevano “piantato” nel territorio.

Reporter Freelance o impresari lavorativi pronti a tutto pur di lucrare sul paese in guerra da più di mezzo secolo. Queste sono le due tipologie di persone che si avventurano in questi territori. Se non si può proprio fare a meno di non andarci, il Ministero degli Esteri consiglia agli italiani di rimanere entro i centri urbani e di evitare determinati comportamenti che potrebbero generare episodi di banditismo, rapine, furti.

A cura di Zimonen

Annunci

Azioni

Information

3 responses

30 08 2007
encantado

lo sai che nn si dice mai in bocca al lupo? Porta male…
ma é un piacere leggere il tuo blog.
Encantado

30 08 2007
scorpio79

Sono contento per i missionari coreani. Interessante il tuo blog, è una vera miniera di informazioni… Ciao e grazie della visita!

30 08 2007
3nom1s

Encantado, scusami tanto ma non sono superstizioso!
Grazie Scorpio, facciamo del nostro meglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: