Ambient Art e teoria della natura

13 09 2007

In occasione della Notte Bianca di Roma, svoltasi l’8 Settembre, ho avuto modo di notare un’opera che sicuramente andrà a finire sui libri di storia dell’arte contemporanea. Si tratta di un artista di nome, di spessore come Giancarlo Neri, già autore di un’opera che, nel bene e nel male, ha fatto notizia:

Al Circo Massimo, l’istallazione è durata 4 giorni, dopo di che il grande circo è stato riconsegnato integro ai suoi cittadini, che non hanno affatto disdegnato l’assoggettamento, seppur momentaneo, del loro luogo di ritrovo estivo preferito. L’opera è stata denominata “Massimo Silenzio” e da nome riflette in maniera chiara il gioco di parole compiuto tra “Circo Massimo” ed il suo rapporto con l’opera stessa, che chiamando a raccolta i visitatori, compie il suo intento di meditazione e ammirazione. Il silenzio che viene spontaneo quando ci si trova a raccolta di fronte ad un falò di luci dai colori accesi e vibranti, che si stagliano come goccie colate al suolo ed invitano il fruitore ad accendere il suo pensiero. Almeno per un momento il silenzio nella metropoli eterna.  

Si tratta pur sempre di installazioni temporanee. Anche quella di Monza durò lo spazio di pochi giorni. Da Roma il ricordo di altre installazioni temporanee, come quando i coniugi Christo e Jean-Claude avvolsero le Mura Aureliane di nylon (1974) poi ripetuti a Parigi, Berlino e la celebre Wrapped Coast in Australia. Ma l’arte, giocando con la terra ed il suo ambiente circostante, ha regalato gioielli di pura esaltazione estetica ed universale. Si potrebbe continuare all’infinito parlando di numerosissimi artisti che hanno espresso la loro arte permanente nello spazio circostante, come ad esempio Alberto Burri, con i suoi Cretti:

Quella di Burri si colloca beneissimo in ottica di aggressione fisica della terra e del suo ambiente. Lo stesso vale per tutte quelle opere di genere caratterizzate da una grande compartecipazione materiale e spirituale tra l’uomo e la natura circostante, spesso anche prese ad esempio da agenti di marketing non convenzionale.

 

Annunci

Azioni

Information

One response

13 09 2007
bloguerrilla

peccato aver potuto vedere quelle luci dall’interno solo per qualche attimo. So che teoricamente era vietato entrare, ma credo che lo stesso artista sarebbe stato contento nel vedere le persone “vivere” la sua opera d’arte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: